image-4.jpg

master 1

OBIETTIVI DEL MASTER

Le  attività  formative  del  corso  sono  finalizzate  all’acquisizione  di  conoscenze specifiche per la formazione di una figura professionale che sia in grado di operare efficacemente nell'ambito degli enti di ricerca e delle pubbliche amministrazioni.   In particolare, gli insegnamenti impartiti nel master sono finalizzati a:

  •     acquisire la conoscenza approfondita degli istituti contrattuali e normativi, previdenziali, fiscali del rapporto di lavoro dei pubblici dipendenti dopo le modifiche del d. lgs. n. 150 del 27 ottobre 2009 (c.d. riforma Brunetta) e la L.7 agosto 2012 n.135,nonché delle disposizioni in tema di reclutamento del personale nella p.a.;
  •   
  •     acquisire la conoscenza degli istituti previsti dalla legge riferiti allo svolgimento della attività del dipendente pubblico con particolare riferimento alla conoscenza del procedimento amministrativo, del trattamento dei dati, nonché di quelli che comportano la responsabilità civile, disciplinare, contabile, penale;
  •    acquisire la conoscenza degli istituti normativi ed economici del comparto degli Enti di ricerca con particolare riferimento alla specifica disciplina derivante dalle norme e dai contratti collettivi nazionali.


AMBITI DI IMPIEGO

Essendo rivolto essenzialmente a personale laureato degli Enti di ricerca e delle altre pubbliche amministrazioni, pertanto già inserito in un contesto lavorativo attinente al corso di studio, tale corso assumerà il valore di un’ulteriore specifica formazione che favorirà lo sviluppo delle carriere interne o l’accesso a eventuali concorsi pubblici.

 

DESTINATARI DEL MASTER

La partecipazione al Master di I livello è consentita ai laureati triennali o del vecchio ordinamento che intendano acquisire conoscenze e competenze specifiche per operare adeguatamente nell’ambito di amministrazioni pubbliche e private con particolare riguardo agli enti di ricerca.

 

DESCRIZIONE DEL PERCORSO FORMATIVO


  • Il master ha durata annuale per un totale di 60 CFU (ECTS).
  • Le attività didattiche si svolgeranno in modalità tradizionale mediante lezioni frontali ripartite in 30 moduli da 4 ore ciascuno, per un totale di 120 ore.
  • Le lezioni si terranno di norma il venerdì pomeriggio.
  • La frequenza è obbligatoria per l’80% delle lezioni.
  • Ulteriori 60 ore saranno dedicate a laboratori integrati con attività di ricerca e approfondimenti su tematiche specifiche del corso, studio di casi, esercitazioni, prove di valutazione intermedie. Tali attività si svolgeranno di norma 2 sabati al mese per un totale di 15 incontri.
  • Alla prova finale sono attribuiti 15 CFU, per un totale di 375 ore di lavoro autonomo.
  • Le attività formative potranno inoltre prevedere una quota di attività destinata a momenti di confronto pubblico e/o seminariale nei quali sarà possibile discutere dei temi trattati in aula per sviluppare la  capacità  di  elaborazione critica delle conoscenze.

 

PROGRAMMADELLEATTIVITA’

IMODULO:

Il rapporto di lavoro tra legge e contratto nazionale.

IIMODULO:

Le relazioni sindacali nella gestionedel rapportodi lavoro.

IIIMODULO:

Reclutamento e mansioni del personale della p.a.

IVMODULO:

Riconversione, mobilità, cessazione del rapporto di pubblico impiego

VMODULO:

Le responsabilidel dipendente pubblico

VI MODULO:.

La responsabilicivile

VII MODULO:.

La responsabilipenale

VIIIMODULO:

La     responsabilità    per     danno    “erariale”:         evoluzionenormativaegiurisprudenziale

IXMODULO:

Il    sistema   disciplinare    e   le    nuove   sanzioni   dopo    ild.lgs.n.150/2009

XMODULO:

Incompatibilinel pubblico impiego

XIMODULO:

Gli obblighi in materia di anagrafe delle prestazioni

XIIMODULO:

La valutazione nella pubblica amministrazione.

XIIIMODULO:

La spending review della pubblica amministrazione e la valutazione delle politiche pubbliche

XIV°MODULO:

La dirigenza

XVMODULO:

Il contenzioso nel pubblico impiego.

XVIMODULO:

Il processo del lavoro nel pubblico impiego

XVIIMODULO:

Il nuovo processo amministrativo “il codice del processo

XVIIIMODULO:

La trasparenza nella pubblica amministrazione

XIXMODULO:

Regime delle tutele avverso il comportamento della p.a.

XXMODULO:

La partecipazione nel procedimento amministrativo.

XXIMODULO:

Semplificazione,dematerializzazione,digitalizzazione nella pubblica amministrazione.

XXIIMODULO:.

La riservatezza nella pubblica amministrazione

XXIIIMODULO:

Il rapporto tra accesso e privacy

XXIVMODULO:

I principi di contabilità economico-patrimoniale negli enti pubblici


XXVMODULO:

La revisione e il controllo contabile nella p.a. dopo le leggi d iriforma

XXVIMODULO:

L’appalto pubblico di forniture e servizi

XXVIIMODULO:

Il sistema di prevenzione della corruzione nella pubblica amministrazione

XXVIIIMODULO:

Gli istituti del rapporto di lavoro nel comparto ricerca

XXIXMODULO:

La gestione del personale negli enti di ricerca: adempimenti contrattuali, fiscali e previdenziali

XXXMODULO:

Gestione e rendicontazione dei progetti comunitari

 

COMITATO DI DIREZIONE

Prof. Gennaro Terracciano, Avv. Maurizio Danza, Dott. Giovanni Torre

 

 

SEDE DEL CORSO

La sede amministrativa del Master è l’Università degli Studi di Roma Foro Italico, P.zza Lauro de Bosis, 15, 00135 – Roma.

 

Attachments:
Download this file (Bando master 2015_16.pdf)Bando master 2015_16.pdf[Bando Master in "Scienze e Tecniche di Amministrazione negli Enti di Ricerca"]102 kB
Download this file (Brochure Master Universitario di I Livello in Scienze e tecniche di Amministrazione negli Enti di Ricerca-1.pdf)Brochure Master Universitario di I Livello in Scienze e tecniche di Amministrazione negli Enti di Ricerca-1.pdf[Brochure Master]422 kB

Accesso Utenti

Cerca nel sito